Strategia di digital marketing per attività locali

2023Marketing Digitale12 comments

Strategia di digital marketing per attività locali

2023Marketing Digitale12 comments

Come sviluppare una strategia di digital marketing per un’attività locale partendo da zero

Il digital marketing è diventato un elemento imprescindibile per le aziende negli ultimi anni, poiché sempre più consumatori si rivolgono al web per scoprire, ricercare, confrontare e acquistare prodotti o servizi.

Una solida strategia di digital marketing può aiutare la tua attività locale a distinguersi dalla concorrenza, raggiungere nuovi clienti e incrementare le vendite.

Ma da dove iniziare?

Il digital marketing copre una vasta gamma di aspetti, così tanti da richiedere conoscenze e competenze specifiche molto diverse tra loro.

Ecco i passaggi chiave per creare una strategia di marketing digitale di successo:

Analisi del business

Nessuna strategia di digital marketing può avere successo senza una corretta fase di analisi preliminare.

Come prima cosa dovresti raccogliere tutti i dati e le informazioni utili sulla tua azienda e sulla sua situazione passata e attuale.

Questo ti consente di analizzare la presenza dell’azienda all’interno del proprio mercato di riferimento.

Cosa è stato fatto in passato? Cosa ha funzionato e cosa no?

Sapere quali dati leggere e come interpretarli correttamente può essere la chiave di volta per il successo di una strategia.

È sempre opportuno partire con un’analisi SWOT dell’azienda, ovvero l’analisi volta a identificare punti di forza, debolezze, opportunità e minacce del tuo business, passando poi ad analisi più specifiche e approfondite (di mercato, prodotto, clientela, ecc.).

Definizione degli obiettivi

Stabilisci i tuoi obiettivi: cosa vuoi ottenere con la tua strategia di digital marketing? Vuoi indirizzare il traffico verso il tuo sito Web, generare lead o aumentare le vendite? Stabilire obiettivi chiari ti aiuterà a misurare il successo dei tuoi sforzi.

Perché un obiettivo possa essere portato a compimento, esso dovrà avere tre caratteristiche fondamentali, quindi essere:

  • Realizzabile
    Definisci obiettivi proporzionali alle tue capacità e risorse

  • Specifico
    Indica obiettivi chiari, sui quali si possa lavorare con precisione

  • Misurabile
    Stabilisci delle metriche chiave così da poter valutare l’impatto e l’efficacia del lavoro svolto

segmentazione del pubblico della tua comunicazione di marketing

Definisci il pubblico di destinazione per la tua comunicazione di marketing: chi stai cercando di raggiungere con i tuoi sforzi di marketing? Identificare il tuo pubblico di destinazione ti aiuterà a personalizzare il tuo messaggio e selezionare i canali giusti per raggiungerlo.

Ecco una serie di domande utili a identificare, intercettare e convincere le persone a diventare clienti della tua attività.

Chi sono?


Identifica gli aspetti socio-demografici più comuni: fasce d’età, sesso, situazione sentimentale, posizione lavorativa, grado d’istruzione, ecc.

Dove si trovano?


Sia nella vita reale che online, scopri quali sono i luoghi e le piattaforme dove i tuoi potenziali clienti passano il tempo e dove potresti intercettarli.

Cosa fanno?


Quali attività svolgono e quali azioni compiono a casa, al lavoro o nel tempo libero? Ci sono comportamenti che accomunano i tuoi clienti? Cosa sai delle loro abitudini, che potresti sfruttare?

Cosa pensano?


Obiettivi, ambizioni, bisogni e desideri, ma anche paure, dubbi e problemi. Analizza questi aspetti sia sul piano personale che lavorativo.

Con chi/cosa interagiscono?


Quali persone (partner, genitori, amici, colleghi) influenzano maggiormente le loro decisioni di acquisto? E in che modo? 
Cosa vedono/ascoltano e come vengono influenzati dall’ambiente circostante (scuola, lavoro, vita privata, media) prima di un acquisto?

Conoscere i tuoi clienti ti consente di compiere un’altra operazione importante: la segmentazione del pubblico.

Devi comprendere le caratteristiche, le abitudini d’uso e di acquisto di ciascun segmento, capirne il potenziale e costruire per ciascuno di essi delle iniziative mirate.

Una volta definiti i segmenti di pubblico potrai personalizzare la tua comunicazione, indirizzando il tuo messaggio di marketing con più efficacia.

La segmentazione permette di comprendere meglio su quali utenti il tuo brand è in grado di avere una maggiore attrattività.

Analisi della concorrenza

Cosa stanno facendo i tuoi concorrenti nello spazio digitale?

Guarda i loro siti web, account di social media e qualsiasi altra loro presenza online. Utilizza poi queste informazioni per differenziarti e per identificare opportunità e potenziali lacune nel mercato.

Valuta con attenzione contro quali competitor è possibile scontrarsi e con quali è meglio non competere.

Allocazione del budget

La definizione del budget di marketing rappresenta uno dei momenti decisionali più delicati per qualsiasi azienda, da esso può dipendere il successo o il fallimento della tua strategia.

Lo scopo è quello di allocare in modo ragionato le risorse economiche, spesso definendo una spesa massima, in vista di risultati che potrebbero scaturire dall’investimento.

Gli elementi che devi tenere in considerazione per stabilire il budget sono:

– Obiettivi da perseguire

– Quantità e tipologia di prodotti/servizi da promuovere

– Ampiezza del target di riferimento

– Canali e media su cui operare

– Quota di mercato e volumi di vendita

– Marginalità

– Concorrenza

Per stabilire correttamente un budget di marketing è quindi necessario raccogliere dati e conoscere accuratamente il contesto in cui si opera.

Seppur ci siano diversi metodi per determinare il budget di una strategia di digital marketing, non esiste una formula esatta che possa darti la sicurezza che l’investimento sia quello ottimale.

Fortunatamente, i canali digitali consentono di analizzare i risultati e di modificare il budget in tempo reale, a seconda dell’andamento delle campagne pubblicitarie o delle tue esigenze.

Un’azienda che non ha ancora svolto alcun tipo di attività di marketing avrà pochi dati a disposizione e dovrà necessariamente eseguire più test (quindi dedicare più budget) per ottenere dati utili a pianificare con maggior accuratezza le attività future, selezionando gli investimenti che potrebbero fruttare un ritorno maggiore.

Scelta dei canali

Ci sono molti canali diversi da considerare quando si tratta di strategia di digital marketing.


È quindi opportuno sceglierli con attenzione, osservando dove si trovano i tuoi potenziali clienti.


Alcune opzioni includono i diversi social media, siti web e motori di ricerca.


Determina quali canali sono più rilevanti per la tua attività e per il pubblico di destinazione.

Creazione e diffusione del messaggio

Il messaggio serve a posizionare il tuo prodotto/servizio nel mercato.

Un buon messaggio di marketing aiuta ad attirare l’utente, a convertirlo in cliente e a fidelizzarlo nel tempo.

Può essere declinato in molteplici forme e variare in funzione dell’obiettivo, del target o del contesto, ma rimanere invariato nella sostanza.

Come si formula un messaggio di marketing efficace?

Inizia rispondendo alle principali domande sul tuo prodotto/servizio.

Come il tuo prodotto o servizio genera un beneficio o un vantaggio per il cliente?

Come soddisfa un suo bisogno o desiderio?
Come risolve un suo problema?

Come migliora la sua situazione?

Quali sono i punti di forza e le differenze rispetto alla concorrenza?

Quali sono i maggiori benefici che offri rispetto ai concorrenti?

Da qui puoi prendere il giusto spunto per costruire il messaggio su cui basare la tua comunicazione.

Crea un piano di contenuti: i contenuti sono una parte fondamentale di qualsiasi strategia di marketing digitale.

Determina quali tipi di contenuti creerai, come articoli di blog, video o post sui social media, e quanto spesso li condividerai.

Misurazione a ottimizzazione

È importante tenere traccia del successo delle tue iniziative di marketing digitale per vedere cosa funziona e cosa no.

Utilizza gli strumenti di analytics per misurare il traffico del sito web, l’analisi dei social media per monitorare il coinvolgimento e i software di email marketing per monitorare le percentuali di apertura e di clic. Usa questi dati per ottimizzare e migliorare continuamente la tua strategia.

Per poter valutare correttamente l’impatto e l’efficacia delle azioni di marketing, è necessario stabilire non solo degli obiettivi, ma anche delle metriche di riferimento per ogni attività svolta.

Ecco i principali indicatori di performance aziendali (KPI) che ogni azienda dovrebbe conoscere e tenere sempre in considerazione:

– ROI > ritorno sull’investimento

– ROAS > ritorno sulla spesa pubblicitaria

– CAC > costo acquisizione cliente

– LTV > life time value (valore complessivo del cliente)

 AOV > valore acquisto medio

– CR > tasso di conversione

– CRR > frequenza di riacquisto

A questi si andranno poi ad aggiungere tutte le metriche utili a misurare l’andamento delle singole attività (promozionali e non) svolte sul web, come costi per azione (CPA), visite al sito, tassi di apertura delle mail, percentuali di click sugli annunci, ecc.

Cerca di raccogliere più dati possibili e di identificare le metriche che meglio determinano il raggiungimento degli obiettivi.

Ti è piaciuto il contenuto? Condividilo e faccelo sapere!

Scopri tutti i nostri articoli di blog: https://spinaci.marketing/blog/

Richiedi una consulenza Gratuita

Scopri come ottenere gli stessi risultati per la tua attività.

CONTATTACI

Protrebbe interessarti anche

Copertura organica e a pagamento nei social media

Copertura organica e a pagamento nei social media

Scopri l’importanza della copertura organica e a pagamento sui social media. All’ interno dell’articolo trovi tutte le spiegazioni dettagliate su ciò che significa copertura, come differisce dalle impression, e per quale motivo la copertura organica è diminuita negli anni. Approfondisci sui vari metodi per aumentare la copertura dei contenuti, tra cui creare contenuti pertinenti, studiare attentamente il canale di social media utilizzato e sfruttare la pubblicità a pagamento.

read more
Local SEO: posizionare la tua attività sui motori di ricerca

Local SEO: posizionare la tua attività sui motori di ricerca

Scopri l’importanza della SEO locale per le aziende che vogliono migliorare la loro visibilità online e attrarre clienti nella loro area geografica. Legi tutti i consigli sulle diverse strategie, come rivendicare e ottimizzare la scheda Google My Business, elencare l’attività nelle directory locali, utilizzare parole chiave locali, ottenere backlink di qualità e incoraggiare le recensioni dei clienti.

read more
Come scegliere l’agenzia di marketing più adatta?

Come scegliere l’agenzia di marketing più adatta?

Leggi tutti i suggerimenti utili su come scegliere l’agenzia di marketing digitale più adatta alle tue esigenze. Scopri l’importanza di definire gli obiettivi di marketing, comparare potenziali agenzie, esaminare recensioni e casi di studio, e considerare l’approccio e la filosofia dell’agenzia.

read more

12 Comments

  1. Mi piace l’approccio basato sui KPI.

    Avete qualche suggerimento su quali strumenti utilizzare per tenerli sotto controllo? E ci sono KPI particolarmente rilevanti per le piccole attività locali?

    Reply
    • Sì, Maicol, è importante tenere traccia dei KPI. Per il monitoraggio, puoi utilizzare strumenti come Google Analytics per il traffico del sito web e strumenti di social media analytics per il coinvolgimento sui social media. Per tenere traccia delle performance nella tua attività, potresti iniziare con strumenti più semplici come il numero di clienti entrati in negozio, la quantità di feedback positivi ricevuti, e il numero di nuovi contatti acquisiti attraverso eventi o promozioni locali. Questi dati possono darti un’idea di come sta andando la tua strategia senza la complessità degli strumenti online. Comunque, la scelta dei KPI dovrebbe sempre riflettere gli obiettivi specifici del tuo business. Hai mai usato metodi simili in passato?

      Reply
      • Grazie per il suggerimento. In effetti.

        Quali altri KPI potrei considerare per un piccolo negozio fisico?

        Reply
        • Di nulla. Per un negozio fisico, potresti anche considerare KPI come il tasso di “foot-traffic” (Persone che passano davanti al negozio) giornaliero, il tasso di conversione in negozio (quanti visitatori diventano effettivi clienti), e il valore medio delle transazioni. Questi ti daranno una panoramica dell’andamento del tuo negozio locale. Inoltre, raccogliere feedback diretti dai clienti può essere molto utile. Se hai piacere possiamo continuare ad approfondire la questione in chiamata, puoi fissarla qui -> https://spinaci.marketing/contatti/

          Reply
  2. La segmentazione del pubblico mi sembra molto interessante…. ma come faccio a farla nel mio business locale? Quali criteri dovrei considerare per rendere la segmentazione efficace?

    Reply
    • Una domanda davvero intrigante. La segmentazione del pubblico è davvero importante. Per un’azienda locale, potresti considerare criteri come la posizione geografica, le preferenze di acquisto, i comportamenti di acquisto passati e le età dei tuoi clienti. Inoltre, raccogliere feedback diretti dai clienti può aiutarti a capire meglio cosa li motiva.

      Se hai piacere di approfondire puoi fissare una consulenza Gratuita con noi cosi che andremo a discutere assieme di ogni tuo dubbio, basta che clicchi qui -> https://spinaci.marketing/contatti/

      Reply
      • Ok fatto, grazie

        Reply
        • Fantastico, ci vediamo in Video Chiamata cosi da entrare nel dettaglio.

          Reply
  3. Questo è davvero un elenco completo dei passaggi chiave per una strategia di marketing. Vorrei però sottolineare quanto sia fondamentale l’analisi della concorrenza. Molte aziende sottovalutano questo aspetto, ma è da lì che si possono trarre preziose lezioni per diventare più competitivi. E, naturalmente, non si può fare a meno degli strumenti di Analytics.

    Reply
    • Hai assolutamente ragione, concordiamo con te.

      Reply
  4. Detto onestamente, mi sembra una cosa molto complicata da fare, soprattutto per una piccola attività locale e per una persona ignorante in materia come me…. come diavolo si fa a seguire tutti questi passaggi quando si hanno risorse limitate?

    Reply
    • Capiamo bene le tue preoccupazioni, Marco. So che può sembrare un po’ travolgente, ma anche con budget limitati, è possibile fare progressi. Potresti iniziare concentrandoti su uno o due canali digitali che ritieni più adatti al tuo pubblico. Inoltre, la segmentazione del pubblico e l’analisi della concorrenza possono darti una buona base per iniziare. Se hai piacere di approfondire puoi fissare una consulenza Gratuita con noi cosi che andremo a discutere assieme di ogni tuo dubbio, basta che clicchi qui -> https://spinaci.marketing/contatti/

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

casi di successo

Raccontati da chi li ha vissuti

Pronto a sfruttare al massimo la tua presenza online?

Compila il modulo qui sotto, lasciaci i tuoi dati e verrai contattato a breve da un membro del nostro team.

Parlaci delle difficoltà che il tuo business sta affrontando, insieme possiamo aiutarti a superare ogni ostacolo,
sbloccare le tue vendite e raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Pronto a sfruttare al massimo la tua presenza online?

Compila il modulo qui sotto, lasciaci i tuoi dati e verrai contattato a breve da un membro del nostro team.

Parlaci delle difficoltà che il tuo business sta affrontando, insieme possiamo aiutarti a superare ogni ostacolo,
sbloccare le tue vendite e raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato. 

Servizi
Home
Casi Studio

Scarica GRATIS
la guida per
Google Business Profile

All'interno troverai tutti i consigli utili e le tecniche per far in modo che la tua scheda Google Business Profile sia la prima in città.

Fantastico, ti stiamo per inviare la guida al tuo indirizzo email, controlla anche nello spam. Nel caso non la ricevessi contattaci.